martedì , 26 settembre 2017
Ultimi articoli
Home » Notizie » Un pensionato foggiano denuncia Berlusconi

Un pensionato foggiano denuncia Berlusconi

Sembra una di quelle storie incredibili, eppure è successo davvero. E’ successo che un bel giorno un pensionato foggiano mentre se ne stava tranquillamente a casa a guardare la tv, ha sentito il premier Berlusconi parlare di investimenti. Chissà, forse l’anziano nonno stava cercando un modo per investire i suoi risparmi e così ha teso le orecchie.

Silvio Berlusconi, rivolto a tutti gli italiani, sembra abbia suggerito con il suo solito sorriso incoraggiante di comprare in piena crisi finanziaria i titoli Enel, affermando: «Date retta a me, dovete comprare i titoli Enel perchè sono sottovalutati. Un anno fa valevano 10, oggi 2 e con questi rendimenti dovranno per forza tornare ai valori di borsa originali».
Il nonno non ha esitato, anzi. Al volo ha acchiappato il consiglio del premier. «Se lo dice lui, che tra l’altro è tanto ricco, sarà vero», avrà pensato. E così i risparmi sono stati investiti in titoli Enel. Il risultato però non è stato quello sperato. Perché il povero pensionato ha perso oltre diecimila euro.

Ora li rivuole indietro da Berlusconi. E così l’attivissimo vecchietto si è rivolto al Codacons, l’associazione che si occupa della difesa dell’ambiente e della tutela dei diritti di utenti e consumatori e ha deciso di citare in giudizio il Presidente del Consiglio come responsabile della errata operazione di investimento.
Il Codacons ha definito Berlusconi un broker non proprio esperto. E gli ha voluto bene. La definizione è alquanto sottile, considerando che le quotazioni del titolo Enel hanno perso dal 10 ottobre al 12 gennaio, quasi il 4,5% in 3 mesi. Il Codacons parla di turbativa di mercato azionario. E non si ferma, nonostante stiamo parlando di Berlusconi.

L’associazione infatti ha inviato un esposto alla Consob, chiedendo di fare chiarezza sull'accaduto. «Può una personalità che riveste incarichi di Stato suggerire ai cittadini che governa un titolo da acquistare? E soprattutto: l’invito del Premier ha determinato anomale variazioni delle quotazioni in Borsa?». Sono queste le domande che si fa l’associazione, che soprattutto invita il Governo ad emanare un decreto legge attraverso il quale si introduca la responsabilità degli intermediari finanziari e delle banche che suggeriscono investimenti.

Intanto il nonno pazienta e aspetta. E forse starà pensando che sarebbe stato meglio regalare quei risparmi ai suoi nipoti, in barba ai consigli del premier. Ne avrebbe guadagnato in affetto.
 
La Gazzetta del  Mezzogiorno

Leggi anche

Contest per disegnatori su sceneggiature di Marco Rincione

CONTEST  SHOWER SHOW – Novembre 2016 Il contest per disegnatori Shower Show è nato da …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi