mercoledì , 18 ottobre 2017
Ultimi articoli
Home » headline » Un grande prato verde dove nascono speranze. Masseria didattica Santa Giusta

Un grande prato verde dove nascono speranze. Masseria didattica Santa Giusta

1012336_488623157874354_2096161851_n

In un oceano di verde è stata inaugurata sabato 15 Giugno la prima masseria didattica di San Severo, sita in località Posta del Principe. Una nuova scommessa targata ‘Ente Morale Di Sangro’ che, in continuità con il progetto di assegnazione degli orti sociali avvenuta lo scorso anno, sotto il marchio “Azienda Agricola Santa Giusta” ha recuperato – grazie ai finanziamenti del Gal Daunia Rurale – alcune strutture di proprietà dell’Ente.
In grado di ospitare sessanta allievi, la masseria, attraverso i percorsi didattici, a partire dal prossimo autunno ospiterà gruppi scolastici per approfondire la conoscenza delle attività agricole, dei cicli produttivi, della stagionalità dei prodotti, della biodiversità animale e vegetale, dei sistemi agricoli di produzione biologica, delle qualità nutrizionali delle produzioni, degli aspetti storici, culturali e antropologici legati alle produzioni alimentari e al territorio. Tutto questo per riscoprire le tradizioni, la natura e la storia del territorio daunio che da sempre trova nella ruralità un imprescindibile punto di riferimento.
Dunque una importante novità per la città di San Severo che ha tra le proprie pecche una marcata quasi assenza di verde, mal curato dove presente. Un’opportunità questa quindi anche per le famiglie che potranno usufruire di un imponente polmone verde.
L’evento di inaugurazione è stato patrocinato da Regione Puglia e Città di San Severo in collaborazione con la Confesercenti Foggia e l’Associazione ‘Biofood Puglia’ ed è stato presenziato, tra gli altri, dal Sindaco Gianfranco Savino, dal popolare conduttore televisivo Luca Sardella che ha rimarcato ancora una volta il suo attaccamento alla sua città d’origine, e da Franco Fatone, giornalista del Tg2. Il dott. Mario Vaccarella, commissario straordinario dell’Ente Morale di Sangro, in una lunga relazione, ha ripercorso gli anni di sacrifici e di lavoro grazie ai quali è stato possibile realizzare il progetto della masseria didattica; ha concluso il giro degli interventi Diego Mezzina, portavoce dell’associazione culturale “Giusto10” di San Severo cui l’Ente ha affidato la gestione di tutte le attività che si svolgeranno in questa splendida cornice.
Nell’immenso prato antistante la masseria in uno dei gazebo l’associazione culturale “utopikaMente” ha ha coinvolto i più piccoli in divertenti e stimolanti attività didattiche; gli altri stand hanno permesso ai visitatori di godere dei prodotti tipici gentilmente offerti dalle aziende Fattoria Fiorentino, Pastificio D’Amicis, Cantine Terre Federiciane, Opus Grain birrificio artigianale, Macelleria ‘L’Italiana’, Salumificio Venditti. La serata si è poi conclusa con l’esibizione musicale dei Prapatapumpa Folk di Apricena che hanno presentato un vasto repertorio con una particolare appendice dedicata a Matteo Salvatore.

Dante Fallucca

Foto di Marianna Galano

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi