martedì , 17 ottobre 2017
Ultimi articoli
Home » headline » Un gatto mannaro italiano a Londra

Un gatto mannaro italiano a Londra

 

 

di Adelmo Monachese

Potevamo mai occuparci in modo classico di un libro spassoso e feroce, peloso e allergico alle banalità e ai luoghi comuni come Gattoterapia? Certo che no! Allora abbiamo proposto a Giorgio Pirazzini, autore del libro uscito a fine 2016 per i tipi di Baldini&Castoldi, di rispondere alle nostre domande illustrate. E’ stato bel contento nel prestarsi simpaticamente a questa nuova formula e il risultato è tutto da gustare, l’equivalente testuale di uno dei miliardi di adorabili video di gattini che comandano sul web.

Indicazioni di lettura: nostra illustrazione, risposta autore.

Così facile che lo capirebbe anche un cane, direbbe un gatto.

Così divertente che coinvolgerebbe anche un gatto, direbbe un cane.

?

I gatti sono i dominatori incontrastati delle nostre menti, basta vedere come attraversano i social media con noncuranza. Ne hanno l’atteggiamento perfetto da sociopata, sapientemente mescolato alla tenerezza di fondo che ispirano e che esigono quando ne hanno voglia. Sono animali battaglieri e fieri, ma anche distaccati e indifferenti, sarebbero perfetti come eroi maledetti nei film americani. Sono davvero esseri superiori votati a una sapiente miscela di libertà e amore.

?

I gatti sono animali notturni, dove vanno portano una ventata di mistero. Basta fissare il loro sguardo impenetrabile per capire che si muovono a loro agio nelle tenebre, facendo scintillare gli occhi fra le siepi, in attesa di una passeggiata, di una rissa o di amore. Le notti più bohémien della storia del mondo sono state vissute da gatti.

?

Questo è il riassunto del romanzo Gattoterapia. Lorenzo, in crisi nera con la moglie e con se stesso, passa le giornate arrotando i suoi pensieri macchinosi fino a che la situazione degenera e lui è impotente a fermare la valanga. Senza moglie a senza lavoro, arriva un gatto a salvarlo, a insegnargli il valore delle cose, l’arte del distacco, della sensualità e dell’eleganza.

?

Come sono teneri i micini, batuffoli di pelo!
Ma i gatti sembrano coccoloni e teneri; Gattoterapia ci ricorda che sono anche predatori carnivori, in natura uccidono per mangiare e, qualche volta, per divertimento.

?

Per qualche motivo trovo questa immagine destabilizzante, forse per la verità smaccata che emana. Il gatto, l’animale che ci fissa dal divano, ci controlla, pensa più di quello che sembra, e noi ci abbandoniamo fra le sue zampe tenere. Speriamo di svegliarci tutti interi.

Se questa intervista gattosa vi ha fatto incuriosire qui troverete tutte le notizie umane del caso e qui l’intervista dell’autore a Libreriamo.it.

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi