venerdì , 18 gennaio 2019
Ultimi articoli
Home » headline » Stesso destino per Manchester United e Foggia

Stesso destino per Manchester United e Foggia

Dopo conferme e riconferme, la dirigenza ha coerentemente deciso di esonerare il proprio allenatore/pagliaccione – sempre in bilico tra fallimento totale e ripresa stabile – che non è riuscito a dare un’identità di gioco o caratteriale alla squadra né tantomeno a fare breccia nel cuore dei tifosi e che ha avuto più di un problema di “sintonia” con i giocatori cardine della rosa, quest’ultima cosa smentita ufficialmente da tutti gli interessati, quindi assolutamente vera.

Per sostituirlo, dopo una sfilza di nomi che hanno illuso, disilluso, esaltato e spaventato i tifosi, è stata fatta una scelta di durata semestrale con un allenatore “di casa”, un esordiente per la categoria con un valore fatto intuire ma ancora tutto da dimostrare. Una scelta a tempo con un contratto di sei mesi come un mulettista qualunque (ma meglio retribuito, nota del consulente del lavoro) per prendersi il tempo di valutare la possibilità di continuare assieme o affidarsi a qualcuno di maggior esperienza.

Di quale squadra stiamo parlando?  Del Foggia, che sta cercando di risalire la classifica con un -8 che gli zavorra lo slancio e l’umore. Ma anche, esattamente, del Manchester United. Grassadonia e Mourinho, fatte le dovute proporzioni, hanno avuto lo stesso percorso alla guida di due squadre che, neanche a farlo apposta, presentano similitudini nei riferimenti simbolici infernali: i Red Devils e i Satanelli. Come infernale è stata la permanenza di entrambi sulle due panchine.

Fonti giornalistiche del sito iamcalciomanchesterunited.uk hanno raccontato che nella sede del Manchester c’è stata una riunione fiume della dirigenza sportiva con la proprietà in cui è stata pronunciata la frase: “Facciamo come hanno fatto a Foggia! D’altra parte noi siamo i Red Devis e loro i Satanelli;  abbiamo anche lo stesso sistema di gioco con Paul Pogba che è il Ciccio Deli della Premier League!”. Non c’è la certezza su chi abbia avanzato questa proposta, ma i sospetti sono caduti su di un giovane dirigente che a fine incontro presentava un occhio nero che al momento dell’ingresso in sala riunioni non aveva.

Negli uffici del Foggia invece si è nitidamente sentito urlare il presidente: “Che significa che dobbiamo fare uguale al Manchester? Quelli hanno la proprietà americana, che vi credete? Che avete trovato l’america pure qua!?”.

Un grande in bocca al lupo ai mister Pasquale Padalino e Ole Gunanr Solskjaer.

 

(immagine di copertina: fotomontaggio di Biagettipas da CalciatoriBrutti.com)

Leggi anche

Hai tabacco da accendere? No, ne ho da ridere

Il 31 Maggio è la giornata mondiale senza tabacco. Gli organizzatori invitano i fumatori a …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi