martedì , 12 dicembre 2017
Ultimi articoli
Home » Notizie » Restauro e riqualificazione urbana: Foggia riscopre i suoi “simboli”

Restauro e riqualificazione urbana: Foggia riscopre i suoi “simboli”

Foggia Le più avanzate tecnologie al servizio della città, per restituirne parte della sua memoria storica. L’amministrazione comunale di Foggia ha presentato questa mattina, nell’ambito di una conferenza stampa a Palazzo di città, un innovativo progetto di restauro e riqualificazione archeologica dei siti simbolo di Foggia. Il progetto, illustrato dal vicesindaco Potito Salatto, dall’ingegnere Francesco Paolo Affatato e da Gloria Fazia individua cinque aree di intervento, ovvero l’Epitaffio  e la sua zona di fruizione (in foto), gli ipogei urbani, passo di corvo e San Lorenzo in Carmignano; cinque siti attraverso i quali è possibile pensare alla creazione di un percorso di rivalutazione del patrimonio locale che può trasformarsi in un concreto itinerario turistico, in un’ottica di sostenibilità a lungo termine.

Per i lavori di intervento nelle aree indicate è stata utilizzata la tecnologia Laser Scann 3D, in grado di creare un modello tridimensionale dell’area oggetto di studi; grazie al modello così ottenuto è stato possibile analizzare il sito sia da un punto di vista topologico che conservativo. La tecnica laser, inoltre, grazie all’utilizzo di diversi valori di 'riflettanza', è in grado di indicare i diversi tipi di materiali usati ed individuarne lo stato di degrado.

“Questa giunta comunale – ha spiegato Salatto – ha sempre dedicato grande importanza al settore della cultura e dei beni archeologici; proseguendo lungo  questa strada Foggia potrà aprirsi ad un turismo culturale qualificato”.

 

Oltre 1milione di euro i fondi stanziati, attraverso fondi regionali Por, per il Pis “Itinerario turistico-culturale Normanno Svevo Angioino”, finanziamenti ripartiti in € 122.155 per il restauro conservativo ed il consolidamento statico dell’Epitaffio, €  229.015 per la fruizione dell’area a corollario dell’epitaffio stesso, € 195.653 per il recupero e la valorizzazione del parco archeologico di Passo di Corvo, € 161,094 per gli Ipogei Urbani e € 559.852 per il recupero del sito e della chiesa di San Lorenzo in Carmignano.  I cantieri sono già aperti, i fondi disponibili. Non resta che aspettare la consegna dei lavori, e con essi, di parte della memoria storico-archeologica della città capoluogo. (Il Grecale – Maria Grazia Frisaldi)

Leggi anche

Contest per disegnatori su sceneggiature di Marco Rincione

CONTEST  SHOWER SHOW – Novembre 2016 Il contest per disegnatori Shower Show è nato da …

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi