lunedì , 11 dicembre 2017
Ultimi articoli
Home » Cose che non fanno ridere » L’ostensione di Gabriel Garko

L’ostensione di Gabriel Garko

di Adelmo Monachese

Ad Aprile 2015 la domanda che la gente, il popolo delle partite Iva, i neolaureati, i pensionati, gli interinali e i deputati mafiosi che rischiano di vedersi sospeso il vitalizio si pone è una ed una soltanto: che faccia aveva Gesù da giovane? Qualcuno per avere deve aver composto il 113 facendo questa domanda e la polizia italiana ha prontamente ricostruito il volto di Gesù da ragazzo grazie all’uso di un sofisticato software. La domanda ora è: per cosa lo stanno cercando? Il programma utilizzato è lo stesso che si applica per la ricerca dei latitanti. Come loro Gesù è da un po’ che s’è dato uccel di bosco e non si fa vedere in giro. Spero per lui che non lo stia cercando Equitalia perché in questo caso c’è la concreta possibilità che accada ciò che auspicavano San Francesco e Lutero: la Chiesa rimarrebbe veramente con le pezze al culo e tornerebbe a far fede al voto di povertà o, almeno, di ratealizzazione delle cartelle. Per effettuare questa ricostruzione gli informatici forensi della polizia sono partiti dal volto impresso nella sindone per poi smussarne gli aspetti da adulto e arrivare al risultato finale che verrà mostrato in un programma Mediaset, che ha pensato di rincorrere il successo di Massimo Giletti che nella sua trasmissione ha mostrato il nuovo volto di Gabriel Garko dopo un deciso intervento di ricostruzione, questa volta non con un software ma di un bisturi.

palloncino
Gabriel Garko ha fatto chiarezza sul volto deformato in tv con una lunga lettera rivelatoria

L’attore ha smentito qualsiasi intervento e ha rivelato di essersi sottoposto a delle cure che gli gonfiano la faccia trasformandolo da un bel ragazzo alla mamma di Silvester Stallone. Garko è rimasto sorpreso da tutte le critiche ricevute così, all’improvviso (dimostrando di non aver mai letto le recensioni dei suoi film), e ha accusato la rete di averlo sottoposto a una flagellazione mediatica, ringraziando le sue appassionate sostenitrici che gli sono rimaste molto fedeli fino alla fine. Ed è così che tra duemila anni la polizia dissiperà ogni dubbio sul vero volto di Dario Oliviero in arte Gabriel Garko ricostruendolo dalle tracce del lenzuolo usato nel lettino della sala operatoria del reparto di chirurgia che verrà esposto per l’adorazione delle fedeli.

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi