mercoledì , 13 dicembre 2017
Ultimi articoli
Home » headline » La NECROlogica di Alberto Patrucco

La NECROlogica di Alberto Patrucco

Una moderna “Antologia di Spoon River”, una divertente passeggiata fra le “lapidi ipotetiche” di personaggi noti, graffiati dallo spirito satirico dell’autore. Arricchiscono la pubblicazione le preziose illustrazioni di Sergio Staino e un raffinato CD musicale in cui Alberto Patrucco interpreta cinque canzoni di Georges Brassens, legate al tema del libro, mai tradotte in italiano fino ad ora.
Con la sua consueta ironia, con il suo sguardo tagliente e dissacratorio l’autore traccia degli irriverenti – ma aderenti alla realtà – epitaffi e coccodrilli dei personaggi più celebri (o ingiustamente celebrati) dei nostri anni. E ridendo dei loro “commiati” il lettore si domanderà quanta satira ma anche quanta verità ci siano nelle parole che accompagnano i VIP nel loro ultimo viaggio.

Lo straordinario disegnatore Sergio Staino ha creato “20 scheletri eccellenti” per illustrare con ironia i celebri “tombati”.

Accompagna il libro un CD musicale in cui Alberto Patrucco, dopo un sapiente lavoro di traduzione e un’articolata lettura musicale, sconosciuta in Italia fino ad ora, interpreta 5 canzoni di Georges Brassens, artista unico, dotato di genialità e ironia senza eguali.

NECROlogica inaugura “Altropalco”, la nuova collana che raccoglie libri di attori che si presentano al pubblico in una veste diversa. Il “palco” è un altro: quello delle pagine di un libro, dove la narrazione si fa più profonda, la battuta più penetrante e la parola scritta riesce a regalare emozioni che in teatro o in TV non è possibile comunicare.

Alberto Patrucco nasce artisticamente come autore e attore di teatro comico. A partire dal 2000, inizia un rapporto costante con la televisione (passando da “Funari News” ad altre trasmissioni nazionali quali “Zelig”, “Ballarò” ecc.) che si sviluppa parallelamente al percorso teatrale.
Ha pubblicato due libri “Tempi bastardi!” (2003) e “Vedo buio! – manifesto del pessimismo comico” (2006). Ha inoltre inciso “Chi non la pensa come noi” (2008), cd composto da dodici brani di Georges Brassens, mai tradotti in italiano e preservati nei loro contenuti da una traduzione accurata che ne ha salvaguardato poesia e sostanza, col consenso degli eredi del cantautore.

Sergio Staino a partire dagli anni ‘80 si è affermato come una delle firme satiriche italiane più importanti e popolari. Nel 1986 fonda e dirige il settimanale “Tango”, sulle cui pagine appariranno i migliori nomi della satira italiana. Scrive come autore per il cinema e la televisione.

FOSCHI EDITORE
collana – Altropalco

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi