mercoledì , 13 dicembre 2017
Ultimi articoli
Home » Cose che non fanno ridere » La banda larga

La banda larga

cena

di Adelmo Monachese

Settembre 2010, mentre gli italiani si preparano ad un inverno di crisi e all’ennesimo cinepanettone, a Roma va in scena il criminal polpettone immortalato da una foto che raggruppa molti dei coinvolti nella maxi indagine Mafia Capitale. Il grande assente è Massimo Carminati. Il boss non ama apparire, tanto meno avanti a un giudice. L’organizzatore è Salvatore Buzzi, coperto da Alemmano (in senso fotografico, s’intende!), presidente di un consorzio di cooperative. Condannato in passato per omicidio e proveniente dagli ambienti dell’estrema sinistra, è diventato braccio destro del boss, che proviene dall’estrema destra. Da ex impiegato di banca sa bene che con destra e sinistra insieme i contanti si contano meglio. Il centro tavola è Alemanno: se Marino è stato messo a fare il sindaco di Roma dal PD in quanto innocuo e controllabile extraterrestre, l’ex sindaco fu messo dai suoi in quanto subterrestre. C’è anche il ministro Giuliano Poletti che non deve rispondere ai magistrati perché non è indagato. Dalla foto si nota che ha lasciato la bottiglia d’acqua senza tappo. Sappiamo tutti che così l’acqua si sfrutta ma Poletti all’epoca della foto voleva dimostrare di meritare il suo attuale posto da ministro del lavoro promuovendo lo sfruttamento. Al fianco di Poletti c’è l’arrestato Franco Panzironi che fu scelto come capo della municipalizzata romana che si occupa di rifiuti per aver dimostrato di avere un certo piacere a stare in compagnia dei rifiuti umani.

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi