mercoledì , 13 dicembre 2017
Ultimi articoli
Home » Adelmo per Libero Veleno » I nuovi Maastricht

I nuovi Maastricht

adelmo-per-libero-veleno

Con le imminenti elezioni europee diamo ufficialmente il via alla rubrica “I nuovi Maastricht – I volti improbabili della campagna elettorale”. Il primo è Fabrizio Bracconeri, il simpatico Bruno sacchi del telefilm anni ’80 “I ragazzi della 3° C”, che dopo dodici anni di Forum si è candidato per Fratelli d’Italia. Dopo Di Pietro e De Magistris, eccone un altro che tenta di sfruttare la sua carriera nella giustizia per fare il salto in politica. Verrebbe da dire che siamo alla frutta ma non è così, perché alla frutta ci arriviamo con quest’altra notizia: c’è uno scontro in corso tra governo e PD, lo so, è come dire che c’è uno scontro in corso tra un impotente e il suo pene. Ma torniamo ai fatti: scontro in corso, dicevo, tra governo e PD sulla quantità di frutta nelle bevande alla frutta, un emendamento dei democratici vorrebbe alzarlo dal 12% al 20%  ma il voto è slittato su una buccia di banana. Tutti contro tutti: la Lega vuole la coltura dell’Ananas solo nel vicentino, Sinistra Ecologia e Libertà vuole aumentare la quota di succhi ai frutti rossi nelle scuole, mentre il PD e Forza Italia sono d’accordo su una proposta: basta succhi con mix di gusti, al massimo due, confezionando così il Brick-ameralismo perfetto, niente più gusti minori a rovinare l’armonia dei sapori ma Alfano per il Nuovo Centro Destra non è d’accordo e vuole al 3% la soglia di sbarramento per la polpa di frutta.  Il Movimento 5 Stelle esige l’abolizione dell’industria dei succhi di frutta, ogni famiglia sarà dotata del necessario per preparare i succhi in casa e i bambini saranno impiegati per coltivare e raccogliere la frutta 100% biologica in campi didattici. Pannella per protesta sta facendo lo sciopero della frutta, dopo il secondo passa direttamente al dolce e Scelta Civica ricorda che quando c’era Monti al governo lo spread tra succo e polpa era sempre sotto controllo, anche se qualcuno ricorda che il controllo tedesco sotto cui eravamo era talmente pressante che il succo al mango iniziava ad avere un sapore di wustel. L’Udc ricorda quanto erano buoni i sapori di una volta quando “…si potevano mangiare anche le fragoleee!” intonando “Sally” come inno elettorale. In tutta questa macedonia è passato a farsi un giro dalle parti di casa nostra Barack Obama che ha dichiarato: “Ho fiducia in Renzi e nell’Italia”. Talmente tanta fiducia che ha scelto di rimanere meno di 48 ore, causa impegni improrogabili, primo tra tutti: non rimanere troppo tempo in Italia. Il presidente USA prima di andare via ha svelato che le sue due figlie erano molto rammaricate per non essere con lui: “L’ultima volta erano qui con me e si sono innamorate del gelato tradizionale italiano, la prossima volta tornerò con loro per gustarlo”. Camera e Senato hanno cancellato il calendario delle discussioni: via il disegno di legge sui succhi. E’ scontro sui coni gelati. Lo speciale sul prossimo numero.

@AdelmoMonachese

Leggi anche

Guida illustrata ai candidati sindaco di Roma

 di Adelmo Monachese A Roma senza guide è facile perdersi per questo abbiamo preparato per …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi