venerdì , 19 gennaio 2018
Ultimi articoli
Home » Notizie » Digitale terrestre a Foggia consigli dopo lo Switch Off

Digitale terrestre a Foggia consigli dopo lo Switch Off

Da oggi a Foggia e provincia  lo Switch-off della tv spegnerà i vecchi canali analogici e attiverà quelli digitali.  Ecco quì riportato qualche consiglio.

Ma cosa è necessario fare con l’arrivo della nuova tecnologia tv? Per prepararsi al salto nel mondo della televisione digitale bisogna fare alcuni semplici adeguamenti.

  • Innanzitutto segnati i giorni del passaggio nel tuo comune, in modo da eseguire le operazioni necessarie in tempo per non perdere nessun programma tv. Qui puoi vedere tutte le date dello switch-off di tutte le regioni coinvolte nei lavori di questa primavera.
  • Per ricevere la tv digitale terrestre occorre l’uso di un decoder o un tv con ricevitore digitale incorporato. Corri quindi  ad acquistare uno di questi apparechi, sempre se non hai già provveduto. Tutti i nuovi tv in commercio dispongono del tuner digitale. Ricordati che se non vuoi buttare i vecchi televisori “analogici” che possiedi, per continuare ad utilizzarli, dovrai comprare tanti decoder quanti sono i tv a casa.
  • Per aiutarti nelle scelta all’acquisto l’esperto ti propone un’accurata selezione di decoder di ottima qualità attraverso una guida all’acquisto semplice e pratica. Per i tv puoi consultare un’altra semplice guida all’acquisto per i televisori predisposti per il digtiale terrestre.
  • Il Ministero dello sviluppo economico ha previsto un contributo di50 euro per l’acquisto o noleggio di un decoder digitale interattivo. Se sei un cittadino delle regioni prossime al passaggio, hai età pari o superiore ai 65 anni, con un reddito dichiarato nel 2011 (redditi 2010) pari o inferiore a 10.000 euro, e sei in regola con i pagamenti del canone Rai, puoi richiedere direttamente al rivenditore autorizzato l’utilizzo del bonus statale, se non ne hai già usufruito in passato.
  • Una volta eseguito l’acquisto del decoder dovrai collegarlo al televisore. Le operazioni sono molto semplici. Qui puoi leggere come fare.
  • L’esperto ti ricorda che nella maggior parte dei casi non è necessario l’acquisto e l’installazione di un nuovo impianto d’antenna. Solamente in alcuni luoghi e per certi particolari tipi di impianti piuttosto vecchi occorrerà il lavoro di un tecnico antennista per adeguare il tutto alla nuova tv digitale.
  • Il giorno stabilito nel tuo comune, dopo lo spegnimento dei vecchi canali e l’attivazione di tutte le frequenze con quelli digitali, dovrai fare l’operazione della sintonizzazione automatica dei canali con il tuo tv o il tuo nuovo decoder. Il procedimento non è assolutamente difficile. Forse l’avrai già fatto più volte. Puoi leggere qui come fare la ricerca dei canali.
  • Se qualcosa è andato storto e non riesci a ricevere più di 100 canali o addirittura non vedi nessun canale, dovrai affrontare alcuni problemi tipici dello switch-off. E l’esperto ha tutte soluzioni ad hoc. Infatti l’anomalia potrebbe essere causata dal decoder o dal tv o di una parte dell’impianto di ricezione. Oppure ci potrebbero essere delle interferenze radio nella zona in cui abiti. Forse può anche dipendere da un segnale tv troppo debole.
  • Controlla tutti i collegamenti: se il cavo dell’antenna è ben allacciato, se i cavi Scart sono funzionanti e ben inseriti, se le connessioni HDMI sono a posto (in caso di decoder HD); (puoi vedere qui come collegare i dispositivi)
  • Prova a fare il reset di fabbrica del decoder (o del tv) e reimpostalo dal principio con una nuova sintonizzazione automatica;
  • Prova ora a fare una sintonizzazione manuale dei canali mancanti inserendo le frequenze delle emittenti; (vedi qui come fare)
  • Se hai stabilito che il tuo decoder (o il tuo televisore) funziona perfettamente e i canali che stai cercando latitano ancora, concentrati ora sull’impianto tv di casa;
  • Misura ora il livello di segnale dei canali mancanti attraverso le funzioni del decoder o del tv. In questo modo puoi individuare le frequenze carenti del segnale tv. Per una ricezione ottimale la potenza del segnale tv può anche essere inferiore al 50%, ma la qualità (cioè il rapporto tra segnale e gli errori) non deve mai essere sotto il 60%.
  • Se possiedi all’interno della tua casa più prese a muro d’antenna, prova  testare gli apparecchi su ogni presa per verificare se ci sono differenze di ricezione tra le varie parti dell’impianto;
  • Se riscontri delle diveristà di segnale puoi fare (anche con l’aiuto di un tecnico antennista) una revisione dell’integrità di tutti i cavi, i filtri e le derivazioni dell’impianto di casa, perchè potrebbe esserci una dispersione che causa la perdita dei canali con i segnali più bassi;
  • Se il tuo impianto casalingo non ha alcun problema, occorre verificare il resto dell’apparato di ricezione del segnale: quindi antennna e dispositivi piazzati sul tetto di casa;
  • Ricorda che nella maggior parte dei casi non bisogna sostituire l’antenna, perchè non esistono antenne digitali o prodotte esclusivamente per il digitale terrestre;
  • Solo in caso di presenza di impianti d’antenna condominiali “canalizzati” (dove è presente un filtraggio dei segnali) si dovrà sostituire l’antenna con un’altra a Banda Larga, capace di ricevere i canali in banda VHF (di solito i primi canali della Rai).
  • Per dare una sistemata all’antenna puoi agire in due modi: puoi regolare la polarizzazione, cioè puoi disporre un’elemento dell’antenna parallelo o perpendicolare al terreno a seconda del tipo di segnale del canale (vedi qui come fare), e puoi ottimizzare il puntamento dell’antenna verso i ripetitori tv;
  • Il corretto puntamento dell’antenna è fondamentale per portare al ricevitore un livello di segnale accettabile per la decodifica (il rischio è quello di visualizzare solo una schermata nera sul tuo tv).  Servirà l’aiuto di un antennista e dei suoi strumenti di lavoro che sono in grado di trovare il punto ottimale di bilanciamento tra il minor rumore e la maggiore portata del segnale utile.
  • Se il restyling di tutto l’impianto tv non è ancora bastato per ottenere i canali mancanti del digitale terrestre, allora il problema proviene dalla fonte e puoi cercare di migliorare il segnale debole che arriva alla tua antenna.
  • Per potenziare il segnale tv poi applicare all’impianto un amplificatore e altri elementi riceventi di rinforzo all’antenna (come descritto in questo articolo). Anche questo è un compito per il tecnico antennista.
  • Se infine il tuo antennista non può fare altro che constatare l’assenza del segnale tv del dtt, puoi optare per l’offerta alternativa satellitare Tivù Sat, installando una parabola e acquistando un decoder sat e la smart card, per ricevere quasi tutti i canali in chiaro del digitale terrestre (vedi qui cos’è Tivù Sat).

fonte:http://www.digitaleterrestrefacile.it

Leggi anche

Contest per disegnatori su sceneggiature di Marco Rincione

CONTEST  SHOWER SHOW – Novembre 2016 Il contest per disegnatori Shower Show è nato da …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi