mercoledì , 13 dicembre 2017
Ultimi articoli
Home » Adelmo per Libero Veleno » Consiglio… Palinsesto dei Ministri

Consiglio… Palinsesto dei Ministri

adelmo-per-libero-veleno

di Adelmo Monachese

Il 16 Giugno 2014 è nato un prima e un dopo nella politica, nella comunicazione, nel senso comune del lecito, nella storia del diritto e nel mio giramento di testicoli che hanno ricevuto una spinta copernicana dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano che ha annunciato alla stampa l’arresto del presunto (al momento) colpevole di un omicidio avvenuto quattro anni fa. Anche un tredicenne come Wikipedia sa cosa fa il Ministro dell’Interno e che le sue “principali funzioni”, espressione che con Alfano è diventata sinonimo di “cose di cui non so niente fino a quando non diventano uno scandalo”, sono di semplice definizione: ordine, tutela e garanzia della sicurezza nazionale. Alfano ha fatto detonare una breaking news per parlare di un delitto privato che non riguarda mafiosi, terroristi o ex presidenti del Consiglio. Renzi lo ha rimproverato: “Crei un evento mediatico simile e non mi inviti?”. Ora sul suo esempio tutti gli altri membro del governo faranno i loro spot. Graziano Delrio, Segretario del Consiglio dei Ministri con delega alle Politiche di Coesione Territoriale e allo Sport, celebrerà in streaming un’unione civile tra un avvocato pisano e una barista di Livorno: coesione-territorio e sport con una fava. Maria Elena Boschi, Ministro per le riforme, organizzerà altre adozioni internazionali perché la treccina con cui si era fatta fotografare la prima volta le si è sciolta. Federica Mogherini, Ministro degli Esteri, mostrerà le diapositive delle sue vacanze. Il Ministro Martina, che presiede le Politiche agricole alimentari e forestali, farà una diretta video con le telecamere di Sereno Variabile, Mela Verde e Alle falde del Kilimangiaro per assistere al parto di Adelaide, la scrofa di razza pugliese che si appresta a diventare mamma per la prima volta. Seguiranno le proteste dei rappresentanti dei maiali delle altre razze per la scarsa attenzione da parte delle istituzioni. Non c’è da scandalizzarsi, visibilità significa voti in più, Alfano lo sa e la sua è stata una trovata comprensibile ma che l’opinione pubblica condanna per una mancanza di rispetto grave, gravissima: lo scoop ministeriale è stato lanciato in un momento in cui tutta l’Italia, e con tutta l’Italia intendo tutta l’Italia che mi sta a cuore, cioè me stesso sul divano, si stava gustando le partite della quinta giornata del Mondiale e il suo intervento ha distolto i giornalisti per almeno quattro minuti. Gli è mancato il quid dei minuti di recupero.

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi