sabato , 18 novembre 2017
Ultimi articoli
Home » headline » Caffè e sigaretta, scattata perfetta.

Caffè e sigaretta, scattata perfetta.

Caffè e sigarette hanno sempre dato il loro contributo agli artisti che, una volta passata l’euforia dell’ispirazione, hanno dovuto affrontare la fatica della realizzazione. Tutt’oggi l’uso in combinata di caffeina e nicotina scandisce il tempo, le pause, le ripartenze nella vita di molti di noi. Qualcuno cerca di eliminare uno dei due componenti, a volte ne cerca dei succedanei, con risultati altalenanti. Mille storie si mescolano allo zucchero del caffè e si intrecciano alle dita che stringono il filtro della brace meditativa. Due elementi, zucchero e filtro, che a loro volta aumentano queste storie di mille e mille altre variabili.
A volte supporto alla creazione (controllate i cestini sotto le scrivanie di grafici, scrittori, fotografi e musicisti), a volte protagonisti, caffè e sigaretta sono stati al centro di “”Coffee and Cigarettes”, il concorso fotografico organizzato dalla caffetteria-libreria “Tolleranza Zero” di Marta e Davide che hanno voluto rendere omaggio ai due elementi chiedendo di fotografare dei momenti che ne catturassero la natura, il rito, l’abitudine, il vizio. Ad aggiudicarsi il premio della giuria è stato Aristide Rinaldo (con la foto che vedete come immagine dell’articolo).
Aristide, ventotto anni, porta avanti l’impresa familiare che commercia in olive. Ha sempre avuto piacere nell’osservare le foto altrui, fino a quando non ha pensato di prendere in mano la situazione (in questo caso la situazione è una reflex Nikon d3 100) e sviluppare la sua passione, seguendo corsi per affinare la tecnica e migliorare il suo sguardo fotografico. Anche se sicuramente preferirà esprimersi per immagini, abbiamo chiesto ad Aristide di fare uno sforzo e farsi una chiacchierata con noi.
Complimenti per essere stato scelto dalla giuria del concorso. La foto vincitrice l’hai fatta appositamente per partecipare o era un vecchio scatto?
La foto vincitrice è stata scattata appositamente per il concorso. Il mio scopo era di raccontare una storia attraverso lo scatto. Le mani sono di mia madre, donna lavoratrice che ogni mattina inizia la giornata con caffè e sigaretta. Volevo immortalare questo momento, concentrando l’attenzione di chi guarda sulle mani del soggetto e sulle azioni contemporanee che esse svolgono. Prendere il caffè e fumare la sigaretta, il tema del concorso. L’atmosfera quotidiana doveva donare un senso di malinconia per rendere più vera e semplice la foto.
Che rapporto hai con sigarette e caffè?
Con il fumo ho un pessimo rapporto, infatti non ho mai fumato, invece il caffè è la mia sveglia quotidiana e mi dona carica per affrontare la giornata.
Per il prossimo concorso fotografico Marta e Davide si sono ispirati al titolo del romanzo di  Gabriel Garcia Marquez “Dell’amore e di altri demoni”. Hai già qualche idea?
Il prossimo concorso è sull’amore e non è facile raccontare il significato di questa parola attraverso uno scatto fotografico. Ma qualcosa bolle in pentola…Speriamo di riuscire a realizzarla!

Chissà cosa bolle nella pentola di Aristide. Considerato che è un tipo che mette il cuore in tutto ciò che fa, speriamo non abbia fatto una scelta così estrema!
Intanto complimenti a lui e a “Tolleranza Zero” per l’impegno con cui danno un po’ di colorito alla scena artistica foggiana.
Info: http://www.tolleranzazeroglbt.it/

 

Leggi anche

Pasquetta con chi vuoi – La guida

Questo pezzo è contenuto nel libro I cuochi TV sono puttane di Adelmo Monachese, edito …

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi